Net use

Net use, per citare l’help i linea di Windows: connette o disconnette un computer da una risorsa condivisa oppure visualizza le informazioni sulle connessioni del computer. Questo comando controlla inoltre le connessioni di rete permanenti. Utilizzato senza parametri, il comando net use visualizza un elenco di connessioni di rete.
Vediamo una breve guida con i comandi principali ed il loro utilizzo:

Supponiamo che il computer che ospita la risorsa condivisa si chiami SRV01, che esso condivida una cartella DATI, alla quale ha accesso l’utente Bob, che può essere definito localmente su SRV01 oppure appartenere al dominio DOMAIN. Tutti i comandi vengono impartiti da un secondo PC connesso in rete; per semplicità assumiamo che SRV01 sia configurato per accettare le connessioni dal questa seconda macchina.
La situazione più comune è la mappatura di una unità di rete, che possiamo effettuare con il comando:
net use z: \\SRV01\DATI /user:Bob password se l’utente Bob è locale a SRV01, oppure
net use z: \\SRV01\DATI /user:DOMAIN\Bob password se l’utente è di dominio.
Con lo swith /savecred, nome e password vengono salvate.
Se invece di indicare esplicitamente la lettera da usare per la mappatura dell’unità, vogliamo utilizzare la prima lettera disponibile sul client, il comando diventa:
net use * \\SRV01\......
Nel caso non si volesse scrivere in chiaro la password su una riga di comando, basta sostituirla con un asterisco, ed il sistema ce la chiederà, oscurandola.
Aggiungendo al comando lo switch /persistent:yes, la connessione verrà ripristinata al riavvio.
Una volta terminato il lavoro, per sconnettere l’unità, possiamo impartire il comando:
net use z: /delete
Se si desiderasse eliminare la richiesta di conferma (serve se il comando si inserisce in uno script), il comando diventa:
net use z: /delete /yes
per cancellare tutte le mappature:
net use * /delete o net use * /delete /yes

A volte può essere necessario navigare nelle risorse di un computer remoto; se un doppio click non fosse sufficiente a visualizzare la finestra di immissione di nome e password, possiamo usare il comando per autenticarci preventivamente:
net use \\SRV01 /user:ecc ecc ecc
Quest’ultimo comando serve anche per poter stampare su una stampante di rete su un host che ha bisogno di una autenticazione preventiva. Il caso tipico è quello di chi collega il proprio PC a diverse reti con diversi domini, ad esempio il sistemista che frequenta le sedi dei propri clienti e si trovi nella necessità di stampare.
Utilizzare i comandi dall’interfaccia carattere è molto più veloce dell’interfaccia grafica, che spesso si “pianta” inesorabilmente quando si cerca di navigare all’interno di risorse senza la preventiva autorizzazione.

Pinnacle Studio senza audio

Per tutti quegli irriducibili che si ostinato ad utilizzare Pinnacle Studio XXX di recente ho scoperto che c’è un problema se sul computer sono installate diverse schede audio.
qui potete trovare la soluzione.

riporto qui di seguito il contenuto originale prima che qualcuno lo cancelli:

Avid Knowledge Base
No audio preview when multiple audio cards are installed
Last Updated : May 22, 2012
Products Affected :
No audio preview when multiple audio cards are installed

In some cases if there are multiple sound cards on a system, it is possible that audio in Studio might not preview audio properly.  If this occurs, the following procedure should resolve the problem by forcing the audio to be previewed using the default DirectSound audio device:

 

Step 1 – Locate the file:  Settings.ini. 

 

Locate the Settings.ini file.  It is located in the Settings folder at the following locations.  Select the appropriate section for your specific setup.

 

Note:  The following locations are the default locations of the Settings.ini file assuming a standard installation on the C drive. 

 

Studio 10

Windows XP
For Studio 10.7 and earlier the default location is:

C:\Program Files\Pinnacle\Studio 10\Sites\[ComputerName]\Settings

 

For Studio 10.8 the default location is:

C:\Documents and Settings\All Users\Documents\Pinnacle\Program Files\Pinnacle\Studio 10\programs\Sites\[ComputerName]\Settings

 

Windows Vista

 

The default location is:

C:\Users\Public\Documents\Pinnacle\Program Files\Pinnacle\Studio 10\programs\Sites\[ComputerName]\Settings

 

 

Studio 11 – 15

Windows XP

 

The default location is:

C:\Documents and Settings\All Users\Documents\Pinnacle\Program Files\Pinnacle\Studio 12\programs\Sites\[ComputerName]\Settings

 

Note: In an Explorer window “Document” under “All Users” will be displayed as “Shared Documents.”

Note #2:  The Studio version in the path will reflect the version number that is being used.  If Studio 11 is being used, it will be Studio 11 instead of 12 as is shown above.

 

 

Windows Vista

 

The Default location is:
C:\Users\Public\Documents\Pinnacle\Program Files\Pinnacle\Studio 12\programs\Sites\[ComputerName]\Settings

 

Note:  In an Explorer window, the “Documents” folder is displayed as “Public Documents”.

Note #2:  The Studio version in the path will reflect the version number that is being used.  If Studio 11 is being used, it will be Studio 11 instead of 12 as is shown above.

 

 

 

 

Step 2 – Force DirectSound playback

 

  • Force DirectSound playback by editing the Settings.ini file.

 

  • To force DirectSound playback, add the following key in the file “settings.ini”.

 

[ASIOIO]
SEL_DEVICE_SZ=00000000-0000-0000-00-00-00-00-00-00-00-00

 

  • There is normally not an ASIOIO section in this file. To make sure, search the file for “[ASIOIO]”. If found, add the SEL_DEVICE_SZ string in that section. If not found (which is expected,) simply add the two lines above at the bottom of the file.

 

  • Once the key is properly added, save the Settings.ini file by going to File -> Save.  Audio should now preview normally in Studio.