Come calcolare il ricarico ed il guadagno dei vostri prodotti

Che cosa è il ricarico?

È la maggiorazione che il commerciante applica al costo di acquisto per determinare il prezzo di vendita.
Il ricarico è dato dalla differenza tra prezzo di vendita e costo di acquisto del prodotto.
Entrambe le voci vanno considerate al netto dell’IVA se si lavora in regime ordinario di partita IVA e quindi in tutte le sociatà di qualsivoglia natura oppure iva inclusa se si è scelto di aderire al regime di tassazione forfettario.
A titolo esmplificativo ipotizziamo di acquistare un bene a 100 euro + IVA e di rivenderlo a 150 euro + IVA il ricarico è pari a 50 euro.

Il ricarico in percentuale

Il ricarico viene spesso espresso in percentuale.
Si calcola così:

guadagno (ricavo-costo) x 100 = 50 x 100
costo 100

quindi in questo caso il ricarico è del 50%.

La differenza tra ricarico e margine

Questi due termini vengono spesso ritenuti sinonimi. È sbagliato. Volgarmente vengono chamati percentuale a salire ed a scendere.
Il ricarico fa riferimento al costo, mentre il margine al ricavo.

Il margine quindi si calcola con questa formula:

guadagno (ricavo-costo) x 100 = 50 x 100
ricavo 150

Nel caso visto sopra il margine è del 33,33% .

È chiaro, quindi, che il margine sarà sempre più basso del ricarico, avendo come base di calcolo il ricavo invece del costo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *